Beatitude - Beatrice Antolini

07.11.14 - posted by khaps

Cover

L’ecclettica Beatrice Antolini dopo la pubblicazione nel 2013 di "Vivid", torna a lavoro per pubblicare il suo nuovo EP di cinque brani.

“Beatitude” e’ un disco dove si uniscono varie sonorità e stili anche molto lontani  tra loro e che, devo ammetterlo mi ha confuso e  stupito allo stesso tempo.
La prima traccia, per esempio, “Spiders Are Not Insects” ha uno stile abbastanza ipnotico che mi ha lasciato sicuramente spiazzato e non mi ha del tutto convinto, bello l’utilizzo della doppia velocita tra strofa e ritornello, anche se per la sua brevissima durata e la profonda diversita con le altre canzoni  poco si amalgama al resto dell’ EP.
Il livello si alza con la successiva “DNA” decisamente piu' lenta e dalle sonorità piu' tendenti  al rock. Si passa poi a “Dromedarium” carino e ritmato come anche “With Love”.

Chiude il disco la traccia con Federico Poggipollini, gia' noto per per le sue collaborazioni con i Litfiba e Ligabue, “Anyma L” lento e riflessivo che quasi culla chi sta ascoltando. Sicuramente il brano che piu' ho apprezzato dei cinque che compongono questo lavoro.
Un disco  di certo particolare e che esplora varie sonorita che sembrano sempre, eccetto per il secondo brano, seguire una strada iponica e sognante che cresce fino all’ultima traccia che e’ quella che piu' trasmette queste sensazioni.
Sicuramente un prodotto molto interessante all’altezza della stessa artista che sta ricevendo un buon riscontro sia a livello di ricoscimenti ufficiali che di pubblico. 

comments powered by Disqus