Dum Dum Girls - Too True

20.01.14 - posted by George

Cover

I tempi passano anche per le sensation di fine anni 2000 e le Dum Dum Girls fanno certamente parte di quel filone che trovarono l’oro con un garage-pop sempre stato (almeno per me) fintamente low-fi e che con il passare del tempo si è pian piano tolto la ruggine ed è diventato via via più elementare e pulito.

Elementare e pulito che può diventare scialbo e insipido se mancassero i brani ed invece le Dum Dum Girls, dopo il discutibile (almeno per il sottoscritto) ep “End Of Daze” prima uscita per la Sub Pop che licenzia anche questo disco, ritrovano linfa vitale a partire dalla leader Dee Dee - che si fa sorreggere nella realizzazione del disco da Richard Gottehrer (The Go-Go’s) e Sune Rose Wagner (Raveonettes) - in questo “Too True” che è un disco diametralmente opposto a quel che ha reso celebre la band, ma non per questo brutto. Anzi se era da “I Will Be” che le Dum Dum Girls non mi convincevano nella loro produzione, con questo lavoro riconquistano parte del loro credito finalmente provando ad uscire dal clichè dentro il quale si erano all’inizio confezionate e poi imprigionate. In un disco dove l’aspetto noise viene messo quasi completamente in sordina sono le melodie e la voce di Dee Dee a guadagnare il centro della scena: sul primo punto la missione è riuscitissima, i brani sono quasi tutti buoni con alcuni che sfiorano l’otto tipo Rimbaud Eyes dal ritmo frenetico, Too Good To Be True (un po’ Roxette) ed il singolo molto new-wave Lost Boys And Girls Club; sui riflettori quasi interamente puntati sulla leader invece qualche appunto lo si può muovere poiché talvolta il dominio vocale sulla componente musicale diventa ossessivo senza però avere poi nelle corde vocali davvero un cambio di marcia in grado di salvare i pezzi meno riusciti, tra i quali non si può non mettere i primi due in tracklist.

E’ sicuramente un disco capace di crescere con gli ascolti ed è questa la sua prima qualità, ci sono poi diversi brani buoni che dimostrano che la linfa creativa non si è esaurita, per la perfezione c’è da ripassare, ma finalmente le Dum Dum Girls possono definirsi ritrovate.

Tracklist:

01. Cult of Love
02. Evil Blooms
03. Rimbaud Eyes
04. Are You Okay
05. Too True to Be Good
06. In the Wake of You
07. Lost Boys and Girls Club
08. Little Minx
09. Under These Hands
10. Trouble Is My Name

comments powered by Disqus