Pontiak @ Circolo Arci Ohibo

30.10.14 - posted by Annie.Dima Share

Una band proveniente dalla Virginia, dall'aspetto Amish e dai suoni incandescenti.

Con solo questa piccola descrizione siete stati gia' catapultati nel'universo dei Pontiak, band che lo scorso giovedi' ha calcato I palchi milanesi del circolo arci Ohibo'.


Definibili come rock psichedelico I tre fratelli sono, insieme, una vera e propria macchina da guerra.
Presentato infatti un concerto senza distrazioni. Suoni potenti, riff di chitarra distorti e voce poetica sono le caratteristiche che piu' colpiscono il pubblico presente.


Un'ora di set che pesa, in sudore e emozioni, quanto un concerto infinito.

Mancati dal bel paese per tre lunghi anni, I tre ci fanno rimpiangere questa lunga assenza.
La sensazione che avrete infatti sara' quella di aver bisogno di un concerto come questo almeno una volta alla settimana, se non di piu'.

E' infatit difficile assistere a un set come questo, di musica che ti colpisce come un calcio in faccia e di suoni precisi, curati anche nella loro distortezza.


E' cosi che sessanta minuti di chitarre suonanti, (e forse adirittura fumanti) voce urlante e di una batteria impressionatamente potente, scorrono.

Il circolo e' pieno. Non tutti conoscevano la band, ma tutti rimangono ugualmente colpiti.

Per tutto il tempo I tre fratelli riescono a mantenere un equilibrio tra il punk, il grunge e un'atmosfera sognante e psichedelica.

Una volta usciti da questo concerto non riuscirete a elaborare quello che avete sentito/vissuto se non   nei vostri pensieri piu' reconditi.


Musica che colpisce, affonda e che difficilmente troverete su altri palchi.

Promossa quindi questa 'ditta' a conduzione famigliare, da risentire e rivedere in futuro!
 

comments powered by Disqus